Una storia centenaria

storia
inner-deco

Dal 1920 una passione che si tramanda per generazioni

Antonio Colutta (1890-1951) era originario di San Daniele del Friuli. Appassionato di chimica e preparazioni farmaceutiche si avvicinò a questa disciplina, che lo porterà a fare una scelta determinante per il futuro della famiglia Colutta: Antonio infatti si spostò a Udine nel 1913, dove iniziò a lavorare come farmacista presso la Farmacia “Al Redentore” di Domenico de Candido. Durante i tormentati anni della Prima Guerra mondiale la farmacia subì vari spostamenti per esigenze belliche, e Antonio Colutta, subentrato a de Candido, chiese di ritornare nella casa ora di sua proprietà in via Grazzano 10, per riattivare l’esercizio. Siamo alla nascita della Farmacia “S. Giorgio” di Antonio Colutta, che diventerà la farmacia che noi oggi conosciamo. L’autorizzazione comunale giunse il 29 dicembre 1920. Il periodo tra le due guerre fu l’epoca più feconda dell’attività di Antonio. Egli sviluppò non soltanto i medicinali tradizionali, inventandone di nuovi, ma si dedicò anche allo studio e alla costruzione di apparecchiature e sistemi di indagine chimica, che al tempo erano sicuramente anticipatori (ricordiamo tra queste l’emoglicometro per l’esame dello zucchero nel sangue), iscrivendo molti brevetti per le sue realizzazioni. Queste erano richieste da molti enti ospedalieri che ne riconoscevano la validità. All’attività del padre succedono i due figli Giansandro e Gianpaolo Colutta, che conducono la farmacia per più di 50 anni.
inner-deco
Nel 2006 subentra nella gestione Antonella Colutta (figlia di Giansandro), che insieme a sua figlia Mariagiovanna Paulitti porta avanti il progetto di rinnovo dei locali della Farmacia: un traguardo importante, reso necessario per restare al passo con i tempi. La forte tradizione della Farmacia si unisce quindi all’innovazione, che vede la sua luce anche nelle varie migliorie tecnologiche apportate (come ad esempio l’app Farmacia Colutta). Attualmente una parte dei locali conserva ancora gli arredi e le finiture originali dell’antica farmacia “Al Redentore”. Uno dei progetti futuri prevede la restaurazione di questa parte storica, per farne un museo visibile e accessibile a tutti. Al suo interno si trovano antichi libri di medicina, vari barattoli utilizzati per contenere gli ingredienti delle preparazioni galeniche e vari utensili farmaceutici: un vero e proprio viaggio nella storia e nel passato!
targa

Il museo virtuale

Scopri la storia della farmacia con il museo virtuale

App logo
next

Tradizione galenica

Prossima immagine
La nostra Farmacia da sempre considera la Galenica uno strumento indispensabile e distintivo dell’attività del Farmacista e la promuove con l’allestim...